Comune di Rognano

Torna alla home page





Novità

18/09/2012

Valutazione Ambientale Strategica del Piano di Governo del Territorio

PARERE MOTIVATO


L’AUTORITÀ COMPETENTE PER LA VAS, D’INTESA CON L’AUTORITÀ PROCEDENTE


VISTA la legge regionale 11 marzo 2005 n. 12, “Legge per il governo del territorio”, con la quale la Regione Lombardia ha dato attuazione alla direttiva 2001/42/CE del Parlamento Europeo del Consiglio del 27 giugno 2001 concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente;

PRESO ATTO CHE il Consiglio regionale nella seduta del 13 marzo 2007, atto n. VIII/0351 ha approvato gli Indirizzi generali per la valutazione ambientale di piani e programmi in attuazione del comma 1 dell’articolo 4 della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12;


CONSIDERATO CHE a seguito di approvazione da parte del Consiglio regionale degli Indirizzi citati la Giunta regionale ha proceduto all’approvazione degli ulteriori adempimenti di disciplina e in particolare delle Delibere:

  • DGR VIII/6420 del 27 dicembre 2007 (“recante: Valutazione Ambientale Strategica di Piani e Programmi – Ulteriori adempimenti di disciplina in attuazione dell’art. 4 della LR 11 marzo 2005, n. 12, ‘Legge per il governo del territorio’ e degli ‘Indirizzi generali per la valutazione ambientale dei Piani e Programmi’, approvati con deliberazione del Consiglio Regionale 13 marzo 2007, atti n. VIII/0351”), che, negli allegati 1a) e 1b) fornisce – ad integrazione e specificazione delle disposizioni già vigenti - un modello metodologico procedurale per la VAS dei Piani di Governo del Territorio;
  • DGR VIII/10971 del 30 dicembre 2009 (“Determinazione della procedura di valutazione ambientale di piani e programmi – VAS – Recepimento delle disposizioni di cui al D. Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4 modifica, integrazione e inclusione di nuovi modelli”);
  • DGR IX/761 del 10 novembre 2010 “Determinazione della procedura di Valutazione ambientale di piani e programmi – VAS (art. 4, l.r. n. 12/2005; DCR n. 351/2007)– Recepimento delle disposizioni di cui al D.Lgs. 29 giugno 2010, n. 128, con modifica ed integrazione delle DDGR 27 dicembre 2008, n. 8/6420 e 30 dicembre 2009, n. 8/10971;

VISTO il Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 recante “Norme in materia ambientale” concernente “Procedure per la valutazione ambientale strategica (VAS), per la Valutazione d’impatto ambientale (VIA) e per l’autorizzazione ambientale integrata (IPPC) e s.m.i.;

RICHIAMATA la deliberazione della Giunta Comunale di Rognano n. 65 del 16.07.2009, successivamente integrata dalla deliberazione della Giunta Comunale n. 50 del 28.06.2010 con la quale:

    • si avvia il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Incidenza del Piano di Governo del Territorio del Comune di Rognano;
    • si nominano le autorità proponente, procedente e competente per la VAS;
    • si individuano:
  • i soggetti competenti in materia ambientale e gli enti territorialmente interessati:
    • Regione Lombardia D.G. Territorio e D.G. Qualità dell’Ambiente;
    • Provincia di Pavia;
    • Provincia di Milano;
    • Comune di Battuda (PV);
    • Comune di Trovo (PV);
    • Comune di Casarile (MI);
    • Comune di Giussago (PV);
    • Comune di Vellezzo Bellini (PV);
    • Comune di Vernate (MI)
    • ARPA Lombardia e Dipartimento provinciale;
    • ASL della Provincia di Pavia;
    • Prefettura di Pavia;
    • Vigili del Fuoco;
    • Autorità di Bacino Fiume Po;
    • Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici della Lombardia;
    • Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia;
    • Camera di Commercio di Pavia;
    • Prefettura di Pavia,
    • Vigili del Fuoco;
    • Consorzio Est – Ticino Villoresi;
    • Consorzio Kewenkuller;
    • Ordini e collegi professionali (architetti, ingegneri, geometri, agronomi e geologi);
    • Università degli Studi di Pavia e Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia;
  • le modalità di convocazione della Conferenza di Valutazione;
  • i settori del pubblico interessati all’iter decisionale:
    • Associazioni delle categorie interessate;
    • Associazioni ambientalistiche riconosciute a livello nazionale;
    • Gestori/erogatori servizi locali di interesse economico generale;
    • Rappresentanti dei lavoratori;
    • Ordini e collegi professionali;
    • Università e Enti di ricerca;
    • Associazioni di cittadini e altre autorità che possano avere interesse ai sensi dell’art. 9 comma 5 D.Lgs. 152/2006;
  • le modalità di informazione e di partecipazione del pubblico, di diffusione e pubblicizzazione delle informazioni;

PRESO ATTO CHE

  • in data 15 gennaio 2011 è stata convocata la conferenza di valutazione – seduta introduttiva;
  • in data 18 aprile 2012 è stata convocata la conferenza di valutazione – seduta intermedia;
  • in data 23 giugno 2012 è stata convocata la conferenza di valutazione – seduta conclusiva;
  • sono state intraprese le seguenti iniziative di partecipazione:
    • è stata data comunicazione dell’avvio del procedimento VAS agli enti territorialmente interessati, ai soggetti competenti in materia ambientale e ai settori del pubblico interessati all’iter decisionale;
    • è stato pubblicato un apposito avviso dell’avvenuto avvio del procedimento VAS sul sito internet del Comune di Rognano, all’Albo Pretorio, sul sito della Regione Lombardia SIVAS;
    • in occasione delle Conferenze di Valutazione (15/01/2011, 18/04/2012 e 23/06/2012), oltre ad inviare specifici inviti ai soggetti interessati, si è provveduto a pubblicizzare all’Albo Pretorio e sul sito web comunale e regionale, la convocazione e i contenuti che sarebbero stati trattati. A conferenze ultimate, sono stati redatti e resi disponibili sul sito web comunale e regionale i verbali delle sedute;
    • ogni documento significativo per il processo VAS è stato depositato presso gli uffici del Comune di Rognano e reso disponibile al pubblico sul sito web comunale e regionale.

PRESO ATTO CHE alla data delle Conferenze di valutazione sono pervenute le osservazioni seguenti, riassunte e controdedotte nello schema di seguito riportato:

Prima conferenza di valutazione – 15 gennaio 2011

  • Provincia di Pavia;
  • ASL di Pavia;
  • ARPA Dipartimento di Pavia.

Conferenza di valutazione – seduta intermedia – 18 aprile 2012

  • ASL di Pavia
  • ARPA Dipartimento di Pavia;
  • Provincia di Pavia;

Conferenza di valutazione – seduta finale – 23 giugno 2012

  • ASL di Pavia
  • ARPA Dipartimento di Pavia;
  • Pietro Preda

Schema riassuntivo osservazioni pervenute e/o avanzate in sede di conferenza e loro recepimento.

Prima conferenza di valutazione - seduta conclusiva - 15.01.2011
Soggetto Osservazione Recepimento
Provincia di Pavia (prot. n. 65 del 15.01.2011) Indicazioni di carattere metodologico procedurale Si ringrazia per l’osservazione
ASL di Pavia (prot. n. 61 del 15.01.11)
Si esprime parere favorevole rispetto a quanto svolto sinora nell’ambito della procedura di VAS del PGT
Si ringrazia per l’osservazione
ARPA
Dipartimento di Pavia (prot. n. 76 del 18.01.2011)

Accanto ad indicazioni generali si forniscono spunti di approfondimento in particolare in relazione a:

  • individuazione del reticolo idraulico minore;
  • requisiti dello studio geologico;
  • piano di zonizzazione acustica;
  • piano di illuminazione pubblica,
  • verifica della presenza di impianti per telecomunicazioni e radiotelevisione;
  • consumi di energia e produzione di energia da FER;
  • presenza di attività produttive impattanti;
  • quantificazione del settore agricolo;
  • rete ecologica;
  • mobilità
Si ringrazia per l’osservazione e si procederà nel RA ad approfondire gli aspetti indicati


Seconda conferenza di valutazione - seduta intermedia - 18.04.2012
Soggetto Osservazione Recepimento
ASL di Pavia (prot. n. 454 del 24.03.2012)
Si esprime parere positivo Si ringrazia per l’osservazione
Milano Serravalle
– Milano Tangenziali S.p.A. (prot. n. 706 del
07.05.2012)
Si individuano le distanza minime delle fasce di rispetto autostradale Si recepisce l’osservazione
ARPA - Dipartimento di
Pavia (prot. n. 718 del
9.05.2012)
Si precisa che, in base alla Dgr 2605 del 30 novembre 2011 relativa alla zonizzazione del territorio regionale per la
qualità dell’aria, il Comune di Rognanoè inserito in zona B zona di pianura
Si ringrazia per l’osservazione che sarà inserita nel RA finale
Si richiede di approfondire il tema della depurazione in relazione all’aumento di carico derivante dalle espansioni proposte
Si è provvederà ai possibili approfondimenti in sede di RA finale. Ad oggi non sono disponibili dati ulteriori rispetto a quelli inseriti nel RA
Si forniscono dati riguardo agli impianti radio base presenti sul territorio
Si ringrazia per l’osservazione che sarà inserita nel RA finale
Si sottolinea la necessità di monitorare attentamente le dinamiche demografiche
Si rimanda alla fase di monitoraggio
Si sottolinea la necessità di svolgere una indagine ambientale preliminare sui siti che si propone cambino destinazione d’uso (in particolare gli ambiti AT C2.1, AT C2.2 e AT C2.3)
Si recepisce l’osservazione
Per gli ambiti interessati dalla RER si propongono le seguenti opere di mitigazione e compensazione:
  • impiego di specie vegetali autoctone ed ecologicamente
    idonee al sito;
  • fasce di mitigazione a verde con sesto d’impianto naturali forme;
  • per la fauna, utilizzo di recinzioni rialzate, impiego di arbusti con frutti eduli e ridotta illuminazione sterna.
Si recepisce l’osservazione
Si invita l’amministrazione a collaboratore alla mappatura regionale in corso dei percorsi di mobilità dolce
Si ringrazia dell’invito e si provvederà a inviare il materiale richiesto
Provincia di
Pavia (prot. n.
730 del
10.05.2012)
In contributo individua alcune criticità in relazione a consumo di suolo, impatti potenziali degli ambiti di trasformazione e interferenze con la RER.
Si è provveduto a chiarire e approfondire i temi indicati in un incontro ad hoc presso l’amministrazione provinciale.


Conferenza di valutazione - seduta conclusiva - 23.06.2012
Soggetto Osservazione Recepimento
ASL Pavia (prot n. 926 del
13.06.2012)
Si esprime parere positivo Si ringrazia per l’osservazione
ARPA - Dipartimento di
Pavia (prot. n. 982 del 28.06.2012)
Si valuta positivamente il rigoroso rispetto della procedura e si apprezza la riduzione del numero degli ambiti di trasformazione.
Si ribadiscono le osservazioni inoltrate con la nota prot n. 718 el 09.05.2012
Si ringrazia dell’osservazione


Pietro Preda (prot. n. 1050 del 10.07.2012)
Sottolinea che si motivano le previsioni relative agli ambiti di trasformazione C2.1, C2.2 e C2.3 come “recupero volumetrico di strutture agricole inadeguate senza consumo di suolo” mentre si tratta di aziende agricole in attività da de localizzare con consumo di ulteriore suolo. Le valutazioni del RA individuano l’opportunità, se ve ne saranno i presupposti, di delocalizzare le attività agricole indicate e utilizzare le aree che si renderanno disponibili a fini residenziali. Si accoglie l’osservazione per quanto riguarda l’aspetto del consumo di suolo che si genererà per la delocalizzazione delle aziende agricole rispetto all’attuale posizione, sottolineando che questo non comporterà però una variazione nella destinazione ad uso dei suolo (che resterà agricolo) ed è difficilmente valutabile a priori.
Si chiede di stralciare l’ambito C2.2 in quanto inattuabile
Si prende atto dell’osservazione
sottolineando che il DdP non è
conformativo dell’uso dei suoli e non
comporta quindi alcuna variazione
rispetto al regime attuale dell’area
indicata. Si tratta, come detto, solo di
una opportunità che viene prevista e
che i proprietari dell’area potranno
scegliere se sfruttare.

RILEVATO CHE in rapporto alla programmazione e pianificazione esistente il Documento di Piano del Piano di Governo del Territorio è stato adeguatamente valutato in sede di Rapporto Ambientale;

VALUTATI gli effetti prodotti dal Documento di piano del PGT sull’ambiente;

CONSIDERATO CHE con la determinazione prot. n. 1302/54800 del 04.09.2012 l’autorità competente per la VIC, Provincia di Pavia Settore territorio e trasporti, ha espresso valutazione di incidenza positiva, ovvero assenza di possibilità di arrecare una significativa incidenza negativa sui Siti Natura 2000. Specificando che dovranno essere recepite le prescrizioni indicate dalla DGR 6651/07 della Regione Lombardia per il PII “Villarasca Nord” e specificamente si preveda:

  • l’utilizzo di lampade a basso consumo con orientamento a terra per l’illuminazione esterna, l’adozione di sistemi automatici di controllo e riduzione del flusso luminoso fino al 50% dopo le 22.00 e di spegnimento totale degli impianti, tenuto conto delle esigenze di sicurezza;
  • l’adozione di accorgimenti progettuali per le opere a verde e gli spazi aperti in genere, utilizzando specie erbacee, arbustive e arboree autoctone, adatte alle condizioni stazionali e non dovranno essere utilizzare specie esotiche e di esclusivo valore ornamentale;
  • la realizzazione di inerbimenti con “blocchetti in calcestruzzo con tappeto erboso carrabile” negli spazi auto;
  • obbligo tassativo di preservare la fascia di rispetto della Garzaia C.na Villarasca;
  • previsione di Valutazione di Incidenza per qualsiasi intervento straordinario da realizzarsi nei tempi seguenti al completamento delle opere;
  • mantenimento nel tempo della zona boscata situata in fregio alla Garzaia e confinante con l’area edificabile.

CONSIDERATO CHE le valutazioni strategiche, oggetto dei documenti presentati e condivisi, non risultano sostanzialmente dipendenti dalla definizione degli specifici indici urbanistici oggi in fase di approfondimento, si sottolinea che tali indici andranno a costituire parte integrante e sostanziale delle schede di ambito e elemento importante di approfondimento in sede di Rapporto Ambientale Finale;

VALUTATE le osservazioni pervenute ed il complesso delle informazioni che emergono dalla documentazione prodotta;

VISTI i verbali delle Conferenze di Valutazione;

per tutto quanto esposto

Il Sottoscritto Responsabile del Settore urbanistica del Comune di Rognano, individuato quale Autorità Competente per la VAS del PGT del Comune di Rognano, d’intesa con il segretario comunale individuato quale Autorità Procedente per la VAS

ESPRIME

ai sensi degli artt. 10 del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e degli Indirizzi generali per la valutazione ambientale di piani e programmi approvati dal Consiglio regionale nella seduta del 13 marzo 2007, atto n. VIII/0351, in attuazione del comma 1 dell’articolo 4 della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 parere positivo circa la compatibilità ambientale del Documento di Piano del Piano di Governo del Territorio del Comune di Rognano a condizione che si ottemperi alle prescrizioni ed indicazioni contenute nel Rapporto Ambientale, nelle osservazioni pervenute in sede di Conferenza di valutazione e nel decreto di espressione del parere di VIC;

DISPONE INOLTRE

di provvedere alla trasmissione di copia del presente decreto ai soggetti competenti in materia ambientale e agli enti territorialmente interessati individuati nella deliberazione della Giunta Comunale di Rognano n. 65 del 16.07.2009, successivamente integrata dalla deliberazione della Giunta Comunale n. 50 del 28.06.2010 e di darne avviso all’Albo Pretorio, sul sito internet comunale e sul sito internet regionale dedicato ai procedimenti VAS (SIVAS).


PDF Scarica (Formato PDF - 51KB)

« indietro « indietro

Sede Municipale: Via Roma 16, 27010 Rognano (PV) | C.F. 00484680186
Tel. +39.0382.926172 | Fax +39.0382.926207 | postacertificata@pec.comune.rognano.pv.it